de cs en it
Logo: Archiv im Böhmischen Dorf e.V.

Il popolo di Boemia

All’ inizio del XVIII secolo gli abitanti di Boemia furono oppressi a causa delle loro credenze evangeliche. L’intero popolo era alla ricerca di una nuova terra libera dalle repressioni. Circa trecento disertati si rifugiarono, grazie al consenso di Federico Guillermo I, nelle vicinanze di Rixdof, una località tedesca abitata da non oltre cento abitanti. I nuovi arrivati incontrarono a Rixdof alloggi in cui stabilirsi, dei campi da coltivare e del bestiame da allevare. Il regno di Boemia era composto da un governo autonomo e da una propria rete parrocchiale; i cittadini erano esenti dal pagamento dei tributi e dal sevizio militare. Il sindaco eserciva il potere esecutivo e giurisdizionale.

Il villaggio di Boemia, dove tutt’ora vivono i discendenti degli espatriati, mantiene, nel suo complesso, le sue strutture originali.


Einweihung Friedrich -Wilhelm-I., Denkmal 1912


Hof mit Schwein


Kirchgasse ca. 1950, nach dem Kirchgang


Das Böhmische Dorf um 1755


Elisabeth Noack (links) um 1906, verkleidet mit ihren Freundinnen beim Spiel


Arbeitsalltag